Agraria del Canaletto - La Spezia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Ammendanti Organici

E-mail Stampa

 

La sostanza organica (C organico) è la fonte energetica principale della maggior parte dei microrganismi che popolano il suolo. Gli stessi vegetali riforniscono il terreno di C organico attraverso gli essudati radicali, costituiti prevalentemente da sostanze polisaccaridiche e azotate, di norma strutturalmente abbastanza semplici, che consentono la sopravvivenza della biomassa vivente del suolo, così come gli apporti di origine antropica.

Le spoglie vegetali (radici, foglie e altri parti della pianta) costituiscono ulteriori fonti di C per il terreno. In seguito ai processi di mineralizzazione della sostanza organica del terreno ad opera dei microrganismi e a quelli di umificazione, di natura biotica e abiotica, si formano le sostanze umiche; macromolecole organiche complesse a carattere polifenolico che si comportano nel suolo come acidi deboli, dotate alle nostre latitudini di carica elettrica netta negativa (polianioni), con forte potere tampone, particolarmente adatte a formare legami di coordinazione (complessi e chelati) con ioni metallici.

Pur non essendo possibile fornire una struttura chimica precisa, è noto che in esse sia presente una componente aromatica e alifatica riconducibile a monomeri della lignina (monomeri C6-C3 di fenilpropano).

La lignina, come è noto, è una molecola di esclusiva derivazione vegetale, così come del resto anche le sostanze fenoliche. Ecco allora che qualsiasi fertilizzante, concime organico o ammendante organico naturale a base vegetale, contiene strutture molecolari che sono i principali precursori delle sostanze umiche naturali.

 

Rubriche/Guide