Agraria del Canaletto - La Spezia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

A

E-mail Stampa

 

Acaro: organismo di piccole dimensioni(in genere la lunghezza di 1 mm)con corpo costituito da un solo pezzo non suddiviso in segmenti, portante ad estremità l'apparato boccale. Gli acari sono muniti di quattro paia di zampe (solo quelli appartenenti alla famiglia degli eriofidi ne hanno due) e non possiedono né ali né antenne.


Acaricida: prodotto fitosanitario impiegato per combattere gli acari.


Aficida: prodotto fitosanitario destinato a combattere in modo specifico gli afidi.

Afide: insetto polifago (cioè che si ciba di sostanze diverse), volgarmente chiamato pidocchio o gorgoglione; danneggia le piante perché ne succhia la linfa e immette saliva contenente sostanze tossiche.


Agricoltura biologica o organica: metodo di produzione agricola che mira all'eliminazione, o perlomeno alla riduzione, dell'impatto negativo dei prodotti chimici usati in agricoltura sull'ambiente e sulla salute dell'uomo; in particolare l'agricoltura biologica esclude l'impiego di quasi tutti i mezzi di sintesi chimica sia per la difesa dai parassiti, sia per la fertilizzazione del terreno.


Agricoltura eco-compatibile:
termine generico per definire un metodo di produzione agricola che mira a contenere entro limiti accettabili l'impatto negativo sull'ambiente dei prodotti chimici usati in agricoltura.


Agricoltura integrata: metodo di coltivazione che mira all'eliminazione, o perlomeno alla riduzione, dell'impatto negativo dei prodotti chimici usati in agricoltura sull'ambiente e sulla salute dell'uomo, attraverso la scelta dell'ambiente adatto alle coltivazioni e un uso razionale di tutti i mezzi di produzione disponibili, compresi quelli chimici.


Allegagione: fase in cui, a seguito dell'impollinazione e della fecondazione, ha inizio la formazione del frutto.


Alternanza di produzione: fenomeno per il quale una pianta perenne (specialmente da frutto) presenta un'annata di produzione abbondante seguita da una di produzione scarsa (vi sono soggetti ad esempio melo, albicocco, olivo).


Ammendante: qualsiasi sostanza, naturale o sintetica, minerale od organica, capace di modificare e migliorare le proprietà e le caratteristiche chimiche, fisiche, biologiche e meccaniche di un terreno.


Amminoacidi: importantissime sostanze organiche, contenenti carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto, che costituiscono le proteine.


Anticrittogamico o fungicida: prodotto impiegato per la difesa delle piante da agenti fungini responsabili di malattie come la peronospora e il mal bianco della vite, la ticchiolatura delle pomacee, ccc.


Antiparassitario: prodotto impiegato per difendere le piante dai parassiti di origine animale (insetti, acari) o vegetale (funghi) oppure da altri organismi viventi (esempio lumache, roditori). Sono antiparassitari: gli insetticidi, i fungicidi, gli acaricidi, i limacidi, i rodenticidi ecc. Esistono antiparassitari cosiddetti di copertura (che agiscono sulla superficie della pianta), sistemici (che penetrano all'interno dei tessuti e, attraverso la linfa, si diffondono in tutta la pianta) e anche citotropici e translaminari (che penetrano all'interno della pianta e si distribuiscono solo localmente nei tessuti circostanti). In veterinaria vengono usati per debellare i parassiti esterni degli animali domestici (pulci, acari, zecche, pidocchi, ecc.) ma vi sono anche quelli volti a combattere i vermi che infestano l'apparato digerente ed altri organi interni.


Auxine: sostanze ormoniche presenti nelle piante che regolano la crescita dei loro organi.

 

Rubriche/Guide